Salmi, salmo 131

  1. Canto dei pellegrinaggi. Di Davide. O Eterno, il mio cuore non è gonfio li superbia, e i miei occhi non sono alteri; non attendo a cose troppo grandi e troppo alte per me.
  2. In verità ho calmata e quietata l’anima mia, com’è quieto il bimbo divezzato sul seno di sua madre. Quale è il bimbo divezzato, tale è in me l’anima mia.
  3. O Israele, spera nell’Eterno, da ora in perpetuo.
Поделиться:
Facebook ВКонтакте Twitter